Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Guasto alla metro, chiuse tutte le stazioni. Gtt chiama i tecnici in Francia

Un guasto al sistema informatico ha bloccato l'intera linea. La Gtt è stata costretta a chiamare i tecnici della Siemens a Parigi

Dopo un primo guasto occorso alla metropolitana di Torino alle 6.30 di questa mattina, il problema si è ripetuto verso le 12.30. Tutta la linea si è bloccata e ciò ha costretto l'azienda Gtt a chiudere temporaneamente tutte le stazioni e deviare i passeggeri verso i bus sostitutivi.

Da quello che fa sapere il Gruppo Torinese Trasporti c'è un guasto al sistema informatico che ha costretto l'azienda a contattare i tecnici della Siemens a Parigi per risolverlo. "Il guasto è relativo alla rete informatica - fanno sapere da Gtt -. Nessun passeggero è rimasto bloccato nei treni".

In Francia ha sede la Siemens, la ditta che si è occupata della progettazione del sistema 'Val', quello che fa funzionare la metropolitana. Già in altre occasioni hanno dovuto dare supporto logistico a distanza con altre metro automatiche presenti nel mondo.

AGGIORNAMENTO ORE 17.30 - La metropolitana è ancora chiusa. La Gtt sta continuando a far girare i pullman sostitutivi. Vista l'elevata affluenza di utenti sono stati messi a disposizione mezzi lunghi 18 metri.

ORE 18.20 - COMUNICATO GTT
Il guasto che da oggi blocca la metropolitana automatica riguarda la rete di telecomunicazione del sistema. Si tratta di un’anomalia informatica di un sistema estremamente complesso.

I tecnici GTT e i tecnici Transfima-Siemens sono al lavoro dai minuti immediatamente successivi al guasto. Per ripartire è però necessario non solo individuare il problema ma anche effettuare tutti i test sulla sicurezza del sistema.

A questo proposito il costruttore Transfima-Siemens, con il quale GTT ha un contratto di assistenza per risolvere questo tipo di anomalie e garantire al più presto la riapertura della metropolitana dichiara: “I tecnici specialisti della Transfima Geie, con supporto remoto dalla Francia, stanno effettuando tutte le verifiche tecniche e prove per il ripristino nominale del sistema.”
Gtt oltre ad intervenire sul guasto ha messo in atto i seguenti provvedimenti.

SERVIZI SOSTITUTIVI
E’ stato attivato il servizio Plan Bus, con l’immissione in servizio di autobus sostitutivi, reperiti dalle linee adiacenti alla metro e quindi immediatamente disponibili (ad esempio linea 1, 17, 64, 65). Complessivamente sono stati utilizzati 17 bus “lunghi” da 18 metri e 12 bus da 12 metri, in grado di trasportare contemporaneamente oltre 3.000 passeggeri. Il servizio proseguirà con la stessa intensità sino alla fine del guasto della metropolitana, per consentire a tutti gli utenti che hanno utilizzato la metro al mattino di rientrare a casa sullo stesso percorso con i mezzi di superficie.

COMUNICAZIONE ALLA CLIENTELA
GTT ha messo in funzione immediatamente tutti gli strumenti di comunicazione disponibili:
- Utilizzo di personale e cartelli informativi alle stazioni (purtroppo i display esterni a Porta Nuova non potevano essere utilizzati a causa del guasto).
- Informazione capillare alle fermate con distribuzione del seguente comunicato.
- Informazione sul sito Internet e al numero verde con messaggi specifici online e preregistrati (nel caso del numero verde).
- Informazione ai media.
GTT chiede scusa ai cittadini per il disagio e informa che sarà data immediata notizia della ripresa del servizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guasto alla metro, chiuse tutte le stazioni. Gtt chiama i tecnici in Francia

TorinoToday è in caricamento