Cronaca

Premio Grinzane Cavour, sospesa la pena a Giuliano Soria

L'ex patron condannato è in gravi condizioni all'ospedale Giovanni Bosco

Sospesa per problemi di salute la pena detentiva per Giuliano Soria, l'ex patron del premio letterario Grinzane Cavour condannato in via definitiva la scorsa settimana a sei anni e otto mesi di reclusione.

Ieri, martedì 19 luglio, era stato trasferito d'urgenza dal carcere delle Vallette, dove si trovava da qualche giorno, all'ospedale Giovanni Bosco, in seguito a un malore che aveva provocato una grave insufficienza respiratoria.

Le sue condizioni sono tuttora stabili anche se non sarebbe in pericolo di vita.

Il magistrato di sorveglianza Paola Velludo ha firmato un "differimento provvisorio" della pena.

Oggi, mercoledì 20 luglio, in mattinata Soria è stato visitato dal medico legale Roberto Testi alla presenza dell'avvocato Aldo Mirate, che assiste il condannato insieme ai colleghi Gianluca Vista e Luca Gastini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Grinzane Cavour, sospesa la pena a Giuliano Soria

TorinoToday è in caricamento