Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Stazione Porta Nuova

Operaio morto a Porta Nuova, Asl: "Gravi carenze nelle circostanze"

Il pm Raffaele Guariniello ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti per quanto successo nel week end all'interno della stazione Porta Nuova. Accertamenti in corso sulle ditte a cui erano stati affidati i lavori

I tecnici dello Spresal dell'Asl hanno rilevato gravi carenze nelle circostanze che hanno determinato la morte di Francesco Esposito.

Per la morte dell'operaio cinquantanovenne di Arona, precipitato da un'altezza di dieci metri e deceduto all'arrivo dei soccorsi, è stato aperto un fascicolo dal pm Raffaele Guariniello per omicidio colposo a carico di ignoti. Secondo quanto accertato, la vittima camminava su pannelli di plexiglass di un lucernaio a cui mancava una lastra e che si è infranto per il peso facendolo precipitare al suolo.

All'apertura dell'inchiesta da parte della magistratura torinese hanno fatto seguito alcuni accertamenti sulle due ditte a cui erano stati affidati i lavori e anche sul committente, la società Grandi Stazioni del gruppo Ferrovie dello Stato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio morto a Porta Nuova, Asl: "Gravi carenze nelle circostanze"

TorinoToday è in caricamento