menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grattacielo Regione, una ditta in liquidazione: più lontano il compimento dell’opera

"Sarà una cattedrale nel deserto" dicono in coro i sindacati quando manca il 10% alla conclusione dei lavori

Dopo lo stallo seguito al fallimento di CoopSette potrebbero diventare sempre più lunghi i tempi per il completamento del nuovo palazzo della Regione.

Ai vecchi problemi si aggiunge oggi l’attivazione della procedura di liquidazione della Trp (Torre Regione Piemonte), società costituita nel 2011 per la costruzione del grattacielo. A renderlo noto sono i sindacati edili che chiedono al Comune di Torino di costituire subito un tavolo di crisi.

Esprimiamo grandissima preoccupazione - affermano i sindacati di Feneaul-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil di Torino - in merito alla procedura che inevitabilmente metterà in discussione la possibilità di completare l’opera in tempi brevi, dai dati in nostro possesso mancherebbe non più del 10% per la conclusione dei lavori. Non vorremmo che anche quest’opera si rivelasse l’ennesima cattedrale nel deserto”

Nel grattacielo del Lingotto dovrebbero trasferirsi entro il 2017 tutti gli uffici della Regione Piemonte.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento