Nubifragi e grandinate in provincia: a Ivrea crollano le mura romane

Auto e tetti danneggiati nella cintura sud

I chicchi di grandine caduti a Nichelino (foto CMT)

Dopo giorni di caldo africano, i temporali sono arrivati di nuovo violenti in provincia di Torino. Danni soprattutto a Ivrea, nella zona del Castello, dove, giovedì 10 agosto a causa del nubifragio, c'è stato il crollo parziale di una parte delle mura romane perimetrali della città. Nella cintura sud, in particolare a Nichelino, Candiolo, Vinovo, La Loggia, Moncalieri e Carmagnola, è caduta copiosa la grandine. Chicchi grossi come albicocche hanno danneggiato auto parcheggiate all'esterno e tetti, costringendo la gente che passeggiava all'aperto a trovare immediatamente riparo.

Numerose le richieste di soccorso sono state registrate al centralino dei vigili del fuoco. Non si sono fortunatamente registrati feriti ma c'è allerta anche per oggi pomeriggio. Secondo l'Arpa infatti sarebbero attesi ancora importanti fenomeni temporaleschi. Ieri, in Valle d'Aosta, la prima neve ha imbiancato le cime delle montagne sopra i 2000 metri. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

Torna su
TorinoToday è in caricamento