Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

2015: al Valentino per rivivere la grande storia dell'automobile

Il progetto si chiama Parco Valentino, Gran Premio dell'Automobile: un grande salone dell'auto all'aperto, nel parco simbolo della città

Non sarà né un salone né una gara. Il Gran Premio dell’Automobile che si svolgerà al Parco del Valentino sarà un mix che mescola la storia con le maestranze della progettazione. L’evento vuole essere una sorta di omaggio alla grande competizione disputata tra il 1935 e il 1955 nel parco:  “Un ritorno alle radici alla grandezza di Nuvolari e Ascari – precisa Andrea Levy Presidente del comitato organizzatore – ma soprattutto allo spirito entusiasta e costruttivo, orientato al futuro, che guidava le scelte di quegli anni. Noi siamo convinti che pagine entusiasmanti dell’auto, saranno scritte nel nuovo millennio e qui vogliamo darne anteprima”.

Il sindaco Fassino ha accolto favorevolmente l’idea di Parco Valentino Gpa: “La scelta di Torino, per questo grande evento è un riconoscimento del ruolo centrale nella storia, nel presente e nell’evoluzione dell’industria automobilistica”, ha detto.

L’evento si svolgerà a giugno 2015 (dall’11 al 14 giugno), ma è stato presentato oggi in conferenza stampa: “Sarà un festival, un evento di alto livello coinvolgente e esclusivo, che metterà al centro l’auto come fenomeno culturale oltre che a realtà economico-produttiva” spiega meglio Levy “abbiamo invitato grandi produttori, centri stile dei marchi più prestigiosi, uomini che han fatto la storia dell’auto e continuano a farla, collezionisti di tutto il mondo con prezzi unici di ieri e di oggi, apriremo con una sfilata di modelli meravigliosi”.

Il programma prevede una mostra di modelli rari nel cuore di Torino, con omaggi alle auto che hanno fatto la storia della città, nelle piazze auliche di Torino, coinvolgendo anche Venaria Reale.

“Il Gran Premio del Valentino del mondiale di Formula A, evolutosi in Formula 1 negli anni ‘50, ha un nuovo erede” sottolinea il Presidente del comitato organizzatore “abbiamo scelto questo nome per la suggestione che ci trasmetteva e che speriamo trasmetterà ai visitatori, non pensavamo all’accezione di gara motoristica, quanto al significato di corsa all’evoluzione dell’auto. Un grande passato ci deve spingere a guardare verso un grande futuro”.

Gran Premio Automobile Valentino

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

2015: al Valentino per rivivere la grande storia dell'automobile

TorinoToday è in caricamento