menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Detenuto aggredisce un poliziotto: lo graffia al volto poi gli lancia addosso uno sgabello

Dimesso dall'ospedale con una prognosi di 5 giorni

Ancora un’aggressione nel carcere di Torino nei confronti di un agente. Lo rende noto l’Osapp (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria): “Un detenuto senza apparente motivazione, mentre veniva accompagnato a visita medica, ha aggredito il poliziotto penitenziario di servizio procurandogli graffi al volto, contusioni alla mano e lanciandogli addosso uno sgabello”.

L’episodio si è verificato alle 11,30 circa di lunedì 25 febbraio 2019. Ad aggredire l’agente è stato un detenuto di nazionalità bulgara, 26enne, in carcere per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. Si è reso necessario accompagnare il poliziotto ferito al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maria Vittoria di Torino da dove veniva dimesso con una prognosi di 5 giorni.

Leo Beneduci, Segretario Generale dell'OSAPP, aggiunge: “Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza in danno di un appartenente alla Polizia penitenziaria per nulla facenti parte del novero dei rischi professionali come invece vorrebbero far credere gli organi centrali dell’amministrazione penitenziaria. Infatti – conclude Beneduci – rilevante concausa degli atteggiamenti violenti della popolazione detenuta nei confronti del personale e che stanno minando in maniera considerevole non solo la vivibilità lavorativa delle carceri Italiane ma anche i risultati, oramai estremamente scarsi che il carcere Italiano produce in termini di socializzazione, riguarda la sostanziale impunità in termini disciplinari e a volte anche penali di certi comportamenti”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento