Cronaca Murazzi del Po

Sbarca un gommone ai Murazzi, a bordo manichini finti immigrati

La protesta è stata organizzata dall'associazione Casapound contro l'arrivo di migliaia di immigrati "aiutati dal servizio di traghetti chiamato Mare Nostrum pagato da tutti gli italiani"

Un gommone, con dei finti manichini a bordo, è stato fatto "sbarcare" da Casapound sulla spiaggia dei Murazzi. Una provocazione fatta per simulare l'arrivo di moltissimi immigrati sulle coste italiane che, a breve, toccherà anche il Piemonte e la città di Torino, pronte ad ospitarne circa un migliaio, di cui la metà proprio nel capoluogo della regione.

"Gli stranieri stanno arrivando a centinaia, senza controllo, aiutati dal servizio di traghetti chiamato Mare Nostrum pagato da tutti gli italiani – dice Matteo Rossino, responsabile provinciale dell'associazione CasaPound Italia –. Ora verranno collocati anche a Torino, la città più povera del nord Italia, strangolata dalla crisi e già stracolma di immigrati. L'immigrazione di massa è stata creata dal sistema economico e dalle regole del mercato. Gli imprenditori necessitano di manodopera a basso costo così da proletarizzare tutti i lavoratori italiani e distruggere il nostro avanzato sistema sociale".

Non a caso è stata scelta la spiaggia dei Murazzi per mettere in scena la protesta: "In questo modo anche i frequentatori della movida radical chic hanno potuto assistere al finto sbarco di disperati".

Tra le contestazioni mosse da Casapound, riguardo l'argomento "immigrati", ci sono forti critiche per la politica - definita ipocrita - condotta dal premier Matteo Renzi e dal ministro Angelino Alfano. Secondo l'associazione questa condannerà migliaia di italiani alla povertà e allo stesso tempo alimenterà il business intorno allo sfruttamento della disperazione degli immigrati. "L'immigrazione va fermata ad ogni costo – dice ancora Rossino –. Dobbiamo bloccare immediatamente l'operazione Mare Nostrum ed avviare una seria politica di prevenzione degli sbarchi anche mediante aiuti alle popolazioni africane in difficoltà, con progetti seri come quelli attuati dalla nostra Onlus Solid che opera nel continente africano con azioni di solidarietà e beneficenza finalizzate a promuovere lo sviluppo dell'economia locale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarca un gommone ai Murazzi, a bordo manichini finti immigrati

TorinoToday è in caricamento