menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Addio alle bici verdi senza stalli

Addio alle bici verdi senza stalli

Gobee.bike se ne va da Torino e dall'Italia: troppi atti vandalici

Unica causa: l'inciviltà

E' ufficiale Gobee.bike, il servizio di bike sharing senza stalli, da oggi, 15 febbraio lascia Torino e l'Italia. Dopo aver ritirato il servizio in Francia, ora tocca anche al Bel Paese e solo e unicamente per un'inciviltà ormai troppo diffusa. Tanti i danni subiti dalla flotta di biciclette verdi che nelle ultime settimane sono state vandalizzate in giro per il capoluogo piemontese ma anche nel resto d'Italia. Ritrovate nei fiumi, buttate in mezzo alle sterpaglie e ai rifiuti, si è davvero toccato il fondo. L'azienda di Hong Kong ha così comunicato - attraverso una nota - l'impossibilità a far fronte al problema, in termini di forze ma soprattutto - è evidente - di risorse. Gobee.bike provvederà anche a rimborsare agli utenti abbonati, direttamente sul loro conto ed entro i 10 giorni lavorativi, i 15 euro di deposito e del credito avanzato. 

"È stata una decisione molto difficile, deludente e frustrante...- si legge nel comunicato -. Durante i mesi di dicembre e gennaio, le nostre biciclette sono diventate il bersaglio di sistematici atti di vandalismo, trasformandosi così in oggetti da distruggere per puro divertimento. Mediamente, il 60% della nostra flotta europea ha subito danneggiamenti, vandalismi o è stato oggetto di fenomeni di privatizzazione.

Per questi motivi non c’è stata nessun’altra opzione se non procedere al termine del servizio a livello nazionale e continentale. Una decisione sofferta dal punto di vista morale, umano e finanziario". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

A Collegno campi di colza in fiore: cosa sono e a cosa serve la colza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento