Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Giustifica le sue assenze a scuola con una bufala: "Il prof mi ha molestato"

La ragazza, una 15enne, si era inventata una scusa nel tentativo di passarla liscia. Il caso rientrato prima dell'avvio delle indagini

Una ragazzina di 15 anni ha accusato un professore di averla palpeggiata. In realtà, però, non c’era proprio nulla di vero. Insomma era tutta un'invenzione.

La giovane studentessa si era inventata una bravata, nel tentativo di giustificare le sue assenze a scuola. Il caso, avvenuto in un liceo dell'hinterland di Torino, non avrà alcuno strascico giudiziario.

Le forze dell'ordine non avevano ricevuto alcuna denuncia dai genitori e i carabinieri sono intervenuti nell'istituto scolastico, ma solo per riportare alla calma i genitori della ragazzina nel corso di un incontro chiarificatore con l'insegnante. Lo stesso ha negato più volte di averla mai avvicinata. La verità è saltata fuori ancora prima che i militari avviassero le indagini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giustifica le sue assenze a scuola con una bufala: "Il prof mi ha molestato"

TorinoToday è in caricamento