Sparatoria in corso Moncalieri, famiglia nomina un consulente

I familiari di Giuseppe Virdò faranno analizzare la perizia del medico legale da un esperto. L'obiettivo è quello di chiarire le esatte dinamiche della morte dell'uomo

Il capitolo sulla morte di Giuseppe Virdò non è ancora chiuso.

Il responso del medico legale è stato chiaro: l'uomo che aveva seminato il panico in corso Moncalieri, dopo aver sequestrato un uomo e rubato un'auto, si è sparato da solo. Nessuna pallottola volante degli agenti di Polizia lo ha colpito. Ma la famiglia di Virdò vuole vederci ancora più chiaramente e ha chiesto all'avvocato Wilmer Perga di nominare un consulente che possa analizzare la perizia del medico per chiarire le esatte dinamiche della morte del loro familiare.

Non solo. Ci sarebbero anche altre novità. Un cugino di Giuseppe Virdò a breve consegnerà  alla Procura di Torino, sempre tramite l'avvocato Perga, un filmato girato con il cellulare poco dopo la sparatoria. Questo non dovrebbe screditare la tesi del suicidio, ma potrebbe portare alla luce nuovi dettagli.

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

Torna su
TorinoToday è in caricamento