Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Riceve soldi in più dall'Inps e segnala l'errore. Un caso quasi isolato

Nelle ultime settimane grazie agli accertamenti sono stati tanti i furbetti beccati ad beneficiare di soldi che non spettavano. La storia di Giulio, malato di sclerosi multipla, è quasi un caso isolato

Ci sono tanti furbetti, ma qualche volta capita anche che ci siano persone oneste come Giulio Poppa. La sua storia e cosa ha fatto di così speciale lo racconta il quotidiano LaStampa.it. Giulio è un uomo di 43 anni, malato di sclerosi multipla da 23 anni. E' un ex camionista che da 3 anni ha perso il lavoro a causa dell'aggravarsi della sua malattia.

Nel 2010 Giulio ha iniziato le pratiche per chiedere l'assegno di inabilità all'Inps, non potendo più lavorare. Finalmente gli viene accettato e gli arriva il primo assegno a casa, ma qualcuno deve aver sbagliato qualcosa perché, invece dei 500/600 euro che si aspettava, ne riceve quasi 2.000.


L'errore sta nel fatto che la sua pratica è stata trattata come una pensione e a casa gli sono arrivati anche gli arretrati. Un errore da parte dell'Inps. "Mi avrebbero fatto comodo così tanti soldi - raccolta al giornale torinese - ma i valori etici vengono prima di tutto". E così Giulio, sposato e padre di due figli, ha deciso di segnalare l'errore all'Inps.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riceve soldi in più dall'Inps e segnala l'errore. Un caso quasi isolato

TorinoToday è in caricamento