Vestito con un giubbino rosso (con cappuccio) tenta uno scippo sulla metro deserta: arrestato

Tutti a casa e la scarsa presenza di viaggiatori lo rende identificabile

Immagine di repertorio

Era vestito in maniera appariscente (con giubbino rosso e cappuccio) e praticamente si aggirava in mezzo al nulla, eppure ha tentato uno scippo, senza fortuna. In poco tempo è stato individuato e rintracciato alla fermata “Rivoli” della metro, subito dopo aver provato a sottrarre un telefono cellulare dalle mani di una donna. L’episodio risale a martedì sera 10 marzo. 

La vittima sale su una vettura della linea metropolitana in direzione “Fermi” quando, in corrispondenza della fermata Re Umberto, un uomo alle sue spalle tenta di strapparle il cellulare dalle mani: lei oppone una forte resistenza e a lui non resta che scendere e darsi alla fuga. 
Pochi minuti dopo l’uomo sale su un treno della metro che va nella direzione opposta e quando scende alla fermata Rivoli trova una pattuglia della Squadra Volante ad attenderlo in cima alle scale.

Grazie alla descrizione fornita dalla vittima e da un addetto ai sistemi di videosorveglianza della GTT, che lo hanno visto molto bene anche per la quasi totalità di assenza di affluenza di passeggeri sulla metro, rintracciarlo è un attimo e facilissimo anche perché indossa un vistoso giubbino rosso con cappuccio.    

Si tratta di un venticinquenne marocchino, irregolare sul territorio nazionale e con numerosissimi pregiudizi di polizia, che viene arrestato per tentato furto aggravato e denunciato per inosservanza dei provvedimenti d’Autorità.   
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento