Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

I monumenti piemontesi crollano, organizzata una giornata di mobilitazione

Il movimento Gioventura Piemontèisa organizza una Giornata della Memoria dei Monumenti e dei Paesaggi dell'identità piemontese: l'appuntamento è per sabato 19 aprile

Difendere il patrimonio culturale piemontese, prima che vada perduto: questo l'intento di Gioventura Piemontèisa, movimento che ha deciso di indire una giornata molto particolare - la Giornata della Memoria dei Monumenti e dei Paesaggi dell'identità piemontese - chiedendo così di salvaguardare l'identità culturale del Piemonte.

"Il nostro patrimonio culturale rischia di andare in frantumi - dicono dall'associazione - sono tantissimi i monumenti piemontesi che non vengono né valorizzati né salvaguardati". Un esempio? Gioventura Piemontèisa cita il castello di Frinco, storico maniero monferrino alle porte di Asti, che è stato vittima di un rovinoso crollo nel febbraio 2014.

Da qui l'idea di istituire una giornata del patrimonio storico piemontese. La scelta è ricaduta sul 19 aprile, e non a caso. "787 anni fa, il 19 Aprile 1227, nei saloni del Castello di Frinco fu firmata l'alleanza tra il Marchesato del Monferrato e il Comune di Asti - dicono da Gioventura Piemontèisa, che invita per sabato prossimo, il 19 aprile, a Frinco, a partire dalle 10 del mattino - Da questo luogo nasce il "Giorno della memoria", una nuova alleanza fra i Piemontesi per ricordare i monumenti-testimoni della storia del Piemonte e che si lasciano andare colpevolmente in briciole, dei quali oggi il grande castello di Frinco è simbolo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I monumenti piemontesi crollano, organizzata una giornata di mobilitazione

TorinoToday è in caricamento