28 studenti alla scoperta del mondo grazie alle fondazioni Crt e Intercultura

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Si è tenuta presso il salone d'onore della Fondazione Crt, la cerimonia di premiazione dei vincitori delle borse di studio messe a disposizione anche dalla Fondazione Intercultura, grazie alle quali 28 studenti residenti in Piemonte e Valle D'Aosta, potranno partecipare a programmi di studio in Irlanda, Giappone, Australia, Nuova Zelanda e Thailandia (con un programma estivo e bimestrale), in Austria e Canada (con un programma trimestrale) in Argentina, Belgio, Brasile, Cina, Costarica, Germania, Finlandia, Francia, Hong Kong, Honduras, Islanda, Giappone, Lettonia, Malesia, Messico, Panama, Polonia, USA (con un soggiorno annuale) con Intercultura.

A consegnare personalmente le pergamene ai vincitori è stato Massimo Lapucci, Segretario Generale Crt. In rappresentanza di Intercultura Gustavo Bracco, Membro del consiglio direttivo della Fondazione Intercultura, Claudia Chiaperotti Responsabile regionale per la raccolta fondi dell'Associazione, Roberto Ferrero, Responsabile dello sviluppo del volontariato di Intercultura, in Piemonte, Liguria e Valle D'Aosta.

Gli studenti premiati sono:

  • da Alessandria: Margherita Morello, un anno in Messico;
  • da Aosta: Martina Cassol, un anno in Finlandia;
  • da Asti: Jodie Taylor, un anno in Polonia;
  • da Biella: Matilde Melis, un anno in Germania; Arianna Sangalli, un anno in Francia; Sebastiano Messin, un anno in Malesia;
  • da Cuneo: Luigi Meineri, un anno in Cina; Giorgia Sanino, un anno in Costarica; Francesco Bonino, un anno in Lettonia; Davide Tomatis, un anno negli USA;
  • da Domodossola: Veronica Ferrari ed Elisa Vanini entrambe un'estate in Irlanda; Cristina Michetti un bimestre estivo in Thailandia; Carlo Alberto Pelganta, un anno a Panama;
  • da Novara: Benedetta Bernardi, un anno in Brasile; Ludovico Ilaria, un anno ad Hong Kong; Martina Mazzucco, un anno negli USA;
  • da Rivoli: Barbara Tombolato, un anno in Brasile
  • da Torino: Alessio Cappellato, un'estate in Giappone; N'Deye Astou Sene, un anno in Argentina; Alessandro Nicola (un bimestre estivo in Australia); Giulio Nicola (un bimestre estivo in Nuova Zelanda); Gloria Santoro (un trimestre in Austria); Giacomo Valfrè, un anno in Belgio; Miriam Ferrero un anno in Honduras;
  • da Verbania: Marta Burlone, un trimestre in Canada
  • da Vercelli: Giulia Bertolazzi un anno in Islanda; Andrea Di Gregorio, un anno in Giappone.

E' dal 2007 che la Fondazione Crt, con un investimento di oltre 1 milione di euro, affianca la Fondazione Intercultura mettendo a disposizione borse di studio, 254 complessivamente, che consentono ai ragazzi di vivere un'esperienza all'estero.

La Fondazione Crt e la Fondazione Intercultura credono nella formazione dei giovani, riconoscendo l'importanza che questa esperienza di vita e di studio all'estero ha nel bilancio della formazione personale di chi è partito, non solo sul piano delle competenze linguistiche e pratiche, ma anche e soprattutto per la capacità di affrontare al meglio le difficoltà e le sfide del mondo dello studio e del lavoro.

Grazie a queste Borse di studio, ogni anno più di 1800 studenti italiani delle scuole medie superiori partono per un'esperienza di studio all'estero organizzata dalll'Associazione Intercultura Onlus, che dal 1955 opera su tutto il territorio nazionale per promuovere progetti di crescita interculturale per studenti, scuole e famiglie

Torna su
TorinoToday è in caricamento