Sorpreso al volante senza patente, nuova denuncia per il leader di antagonisti e No Tav

Sequestrata anche l'auto

Giorgio Rossetto, lo storico capo di Askatasuna

Ancora guai stradali per Giorgio Rossetto, 57enne di Bussoleno storico leader del centro sociale Askatasuna e del movimento No Tav.

Dopo l'incidente in cui era rimasto gravemente ferito all'inizio dell'anno, nella mattinata di sabato 31 agosto 2019 è stato fermato dai carabinieri della stazione di Sestriere nel corso di controlli ordinari nel paese.

Lui è risultato al volante senza patente perché revocata e per questa ragione è stato denunciato. La sua auto, una Citroën Xsara, era priva di copertura assicurativa ed è stata sequestrata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche nell'episodio dell'incidente Rossetto circolava (in scooter) senza patente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

  • Tragedia nell'abitazione: donna trovata morta

  • Vanno a fare la spesa e lasciano il figlio chiuso in auto con 40 gradi: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento