rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Rivoli

Tracce di esplosivo sulla tuta: gioielliere in vacanza scambiato per terrorista

Bloccato per ore in aeroporto

Disavventura per un gioielliere 57enne italiano residente a Rivoli che, lo scorso venerdì 26 gennaio 2018, è stato trattenuto alcune ore dalla polizia degli Emirati Arabi Uniti all'aeroporto internazionale di Dubai, in quanto era stato scambiato per un terrorista.

L'uomo, che stava tornando a casa dopo una crociera insieme alla moglie 55enne, è stato fermato nell'ambito dei controlli aeroportuali. Sulla tuta da ginnastica che indossava sono state rilevate per quattro volte tracce di esplosivo.

A quel punto è stato allontanato dalla consorte ed è stato sottoposto a un interrogatorio, nel corso di cui ha spiegato che non sapeva proprio il perché di quelle tracce.

Dopo quattro ore, convinti che il suo racconto fosse attendibile, i poliziotti lo hanno lasciato andare, giusto in tempo per non perdere l'aereo, e i coniugi sono potuti tornare a casa dai loro due figli.

Ancora oggi, comunque, l'uomo continua a chiedersi il perché di quelle tracce. Il giorno prima la coppia era stata in un villaggio ed era stato a lungo a dorso di un cammello, indossando la stessa tuta. Il mistero resta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tracce di esplosivo sulla tuta: gioielliere in vacanza scambiato per terrorista

TorinoToday è in caricamento