Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Villaretto / Strada Comunale del Villaretto

Gettano un sacchetto pieno di gioielli dall'auto: sono truffatori seriali? Scatta l'arresto

Avevano anche spray al peperoncino

Parte dei gioielli recuperati dalla polizia

Erano carichi di gioielli altrui i due sinti torinesi di 44 e 45 anni che nel pomeriggio di lunedì 2 marzo 2020 sono stati fermati da una pattuglia della squadra volante in strada del Villaretto.

Alla vista dei poliziotti, i due, che stavano viaggiando nella direzione opposta, avevano lanciato dal finestrino dell’autovettura un sacchetto di plastica.

Insospettiti da quanto appena accaduto, gli agenti hanno fermato il veicolo e si sono accorti che entrambi gli uomini indossavano indumenti assimilabili a una divisa di operatore di pubblico servizio, corredata da alcuni accessori come auricolari e mascherine di tipo ospedaliero.

La perquisizione ha permesso di scoprire, a bordo della vettura, due spray al peperoncino e 2.640 euro in contanti, denaro di cui gli uomini non sono stati in grado di motivare la provenienza.

Nel frattempo, una seconda pattuglia ha recuperato il sacchetto gettato poco prima. Al suo interno c'erano 13 collane, cinque bracciali, 16 anelli, 20 pendenti, 14 orecchini, due orologi, quattro spille, due gemelli e sette fedi nunziali, di cui tre con incise date e nomi dei legittimi proprietari.

A quel punto per i due, che hanno alle spalle una lunga carriera criminale (in particolare rapine in banca e assalti a furgoni portavalori) è scattato l'arresto per ricettazione.

Si sta cercando di risalire ai proprietari dei gioielli rubati, sicuramente vittime di raggiri. Le foto sono pubblicate sul sito della polizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gettano un sacchetto pieno di gioielli dall'auto: sono truffatori seriali? Scatta l'arresto

TorinoToday è in caricamento