Tragedia sfiorata a Giaveno, spara al suo creditore e tenta suicidio

Una donna ha sparato, con una pistola ad aria compressa, ad un uomo a cui doveva restituire 8 mila euro. Ha poi tentato il suicidio. E' grave all'ospedale di Rivoli

Questa mattina a Giaveno si è sfiorata la tragedia. Patrizia R., 52 anni, proprietaria di un bar che oggi sarebbe dovuto essere pignorato, doveva restituire dei soldi ad un uomo, Saverino Giacone. La donna si è presentata davanti al suo creditore e gli ha sparato con una pistola ad aria compressa. La stessa è poi corsa a casa e ha tentato di togliersi la vita con la stessa pistola, colpendosi all'altezza dell'addome.

Sia l'uomo che la donna sono stati trasportati all'ospedale di Rivoli, lei è in gravi condizioni. L'uomo è invece ferito ad un braccio. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri. Secondo i primi accertamenti, la somma dovuta era pari a 8 mila euro. I due avrebbero avuto una discussione degenerata poi nell'aggressione.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Bidoni della spazzatura, puliti ed igienizzati: addio cattivi odori

  • La mentuccia, l'erba aromatica buona e salutare

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento