Tragedia sfiorata a Giaveno, spara al suo creditore e tenta suicidio

Una donna ha sparato, con una pistola ad aria compressa, ad un uomo a cui doveva restituire 8 mila euro. Ha poi tentato il suicidio. E' grave all'ospedale di Rivoli

Questa mattina a Giaveno si è sfiorata la tragedia. Patrizia R., 52 anni, proprietaria di un bar che oggi sarebbe dovuto essere pignorato, doveva restituire dei soldi ad un uomo, Saverino Giacone. La donna si è presentata davanti al suo creditore e gli ha sparato con una pistola ad aria compressa. La stessa è poi corsa a casa e ha tentato di togliersi la vita con la stessa pistola, colpendosi all'altezza dell'addome.

Sia l'uomo che la donna sono stati trasportati all'ospedale di Rivoli, lei è in gravi condizioni. L'uomo è invece ferito ad un braccio. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri. Secondo i primi accertamenti, la somma dovuta era pari a 8 mila euro. I due avrebbero avuto una discussione degenerata poi nell'aggressione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

Torna su
TorinoToday è in caricamento