Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

La loro storia finisce, lei lo accoltella: paura in una villa in collina

Una cameriera, per vendicarsi della fine della sua storia d'amore con un giardiniere di una villa della collina torinese, ha cercato di ucciderlo a coltellate. Lui si è salvato chiamando la polizia

Dietro le eleganti cancellate di una nobile villa della collina torinese, poteva consumarsi una tragedia, se il tempismo delle forze dell’ordine non avesse evitato che Paolo (nome di fantasia), giardiniere, venisse finito a coltellate dalla sua amante, Carla (altro nome inventato).

La vicenda si è solo conclusa con il ferimento del giardiniere, che fortunatamente se la caverà, mentre peggio è andata a Carla, che deve adesso rispondere di tentato omicidio, e per questo si trova in carcere.

E dire che i due si amavano. Una relazione, però, interrotta dal nobile gentiluomo proprietario della villa, il quale – secondo quanto riporta il quotidiano CronacaQui – avrebbe chiesto a Paolo di troncare la sua relazione con la cameriera, definendola inopportuna.

L’uomo avrebbe seguito le parole del nobile, e avrebbe così chiesto a Carla di interrompere la loro relazione. Ma la donna, per vendicarsi della fine della sua storia d’amore, avrebbe incontrato successivamente Paolo iniziando a sferrargli una serie di coltellate. Uan vendetta in piena regola, che lui è riuscito ad evitare per un soffio. Il giardiniere è riuscito a scappare, chiudendosi in auto e chiamando la polizia; gli uomini del commissariato Borgo Po sono subito intervenuti. Per lui, solo delle ferite lievi alla spalla e all’addome. Per lei, adesso, si sono aperte le porte del carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La loro storia finisce, lei lo accoltella: paura in una villa in collina

TorinoToday è in caricamento