menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torino capitale dello sport, 10 giaridni intitolati a sportivi

In vista di Torino capitale europea dello Sport nel 2015, 10 giaridni della città saranno intitolati a dieci grandi nomi dello sport torinese

In vista di Torino capitale europea dello Sport, è stato oggi deliberata dalla commissione toponomastica l'intitolazione di dieci giardini della città a dieci grandi sportivi torinesi.

Saranno Ferruccio Novo, presidente del Grande Torino con 5 scudetti vinti fra il 1942 e il 1949, al quale sarà ricordato un giardino tra via Gorizia e corso Cosenza. Sarà ricordato anche Vittorio Pozzo, commissario tecnico della Nazionale, oro olimpico a Berlino ’36 (e campione del mondo nel 1934 e 1938).

Ad Amelia Piccini, argento nel getto del peso alle Olimpiadi di Londra del 1948, sarà ricordata con un piazzale davanti agli uffici comunali di via Giulio 22. Alfredo Pezzana, oro in spada a squadra, avrà l'intitolazione di un giardino tra corso Lione e via Bagnasco. Giuseppe Delfino, schermidore, sarà ricordato da un’area verde compresa tra corso Francia, strada del Lionetto e via Exilles.

Edera Cordiale, argento nel lancio del disco a Londra ’48, avrà un giardino tra corso Potenza/corso Lombardia; uno spazio verde sarà assegnato anche al ciclista Cesare Facciani, oro ad Amsterdam nel 1928.

A Giorgio Anglesio, oro per la spada a squadre a Melbourne nel 1956, sarà intitolato un giardino tra corso Dante e via Giotto, mentre l’area verde tra le vie Teodoreto, Piobesi e Gianelli porterà il nome di Pietro Rava, terzino della Juventus e della Nazionale dal ’35 al ’50 (con l’oro a Berlino ’36). Ancora, il grande giardino tra via Vigliani, corso Traiano e corso Plinio sarà intitolato a Luigi Baiocco, medaglia d'oro in ginnastica artistica.

In aggiunta a questi nomi, la Commissione ha deciso l’intitolazione di altri giardini o spazi ancora da definire ad alcuni pionieri torinesi dello sport italiano organizzato,  i dirigenti sportivi Eugenio Brunetta d’Usseaux (1857-1919), Carlo Compans di Brichanteau (1844-1925), Carlo Montù (1869-1949), Adolfo Kind (1850-1907) e il ginnasta Rudolf Obermann (1812-1869).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento