menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Morandi in piazza San Carlo

Morandi in piazza San Carlo

Tra pensionati e canzoni, ecco le giornate torinesi di Morandi e Baglioni

I due artisti, a Torino per due serate di concerto al Pala Alpitour, sono andati a passeggio per la città, tra la gente e soffermandosi in alcuni momenti di poesia

A Torino capitano cose strane a volte. Per esempio succede di passeggiare per il centro e vedere Gianni Morandi in piazza San Carlo, seduto su una panchina, canticchiare le sue canzoni con gli anziani.

Decine di persone ieri mattina avranno incontrato, a sorpresa, il "Gianni nazionale" nel salotto della città: una passeggiata che il cantante si è concesso, dopo la prima serata al Pala Alpitour del concerto al Pala Olimpico di Capitani Coraggiosi, insieme al compagno d'avventura Claudio Baglioni.

Approfittando della splendida giornata, Morandi si è recato in piazza Castello e poi in piazza San Carlo dove ha raggiunto quattro pensionati - Gerlando, Bernardino, Francesco e Giuseppe - che ogni giorno si ritrovano allo stesso posto per chiacchierare, inizialmente senza essere riconosciuto. Si è parlato di politica e quindi di elezioni e di referendum, di tasse, di immigrazione e immancabilmente di Toro e Juve.

Qualcuno poi però si è reso conto che quel "chiacchierone" aveva qualcosa di famigliare e sono scattate le strette di mano e gli abbracci. Morandi poi li ha invitati a cantare "Un mondo d'amore" (GUARDATE IL VIDEO), uno dei suoi successi più noti.

Ma anche Claudio Baglioni, che proprio un mese fa dopo la prima serata di concerto non si era sentito bene e aveva dovuto rimandare (a questi giorni) l'esibizione, non è riuscito a nascondere in questi giorni il suo affetto e il suo legame con Torino con un'ode alla città che ha pubblicato sul suo profilo Facebook insieme a una sua foto scattata al Lingotto.

"... questa città mi sta proprio dentro come fosse un vulcano di mare. Una corrente d'oceano che sale dal fondo fino su in superficie e si gira in un vortice di suggestioni. Anche se ci farò mille altri ritorni rivivrà quel mistero irrisolto e una fulgida rivelazione. Quella prima incredibile volta che non si ricorda poi mai perchè ogni volta di più sia la prima e per sempre. Perché qui c'è frontiera. Esplorazione e scoperta. Torino è una città pioniera". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento