Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca Chieri

Imprenditore torinese rimasto bloccato sotto i bombardamenti in Ucraina, ma oggi è riuscito a partire

È con la moglie e i due cani, sta viaggiando verso la Moldavia

È rimasto bloccato per giorni ma nella mattinata di oggi, mercoledì 2 marzo 2022, è riuscito a lasciare la sua casa di Bucha, nei sobborghi di Kiev. Gian Luca Miglietta, 46enne imprenditore originario di Chieri, è in viaggio in auto e dovrebbe essere diretto, se nel frattempo non avverranno imprevisti, verso la Moldavia insieme alla moglie a ai suoi due cani. A confermare la partenza  all'agenzia Adnkronos è stata l'amica e consigliera comunale chierese Rachele Sacco.

"Da questa mattina - spiega - sto seguendo con Google Maps sto seguendo ogni spostamento di Gianluca e di sua moglie e ogni fermata, controllo, posto di blocco è un sussulto al cuore. In questi giorni sto facendo tutto il possibile per aiutarlo a uscire dalla guerra e starò in ansia fino a quando non lo saprò al sicuro in Italia. Aspetto di riabbracciarlo qui a Chieri insieme a sua moglie Irina e ai suoi meravigliosi cani e di poter dire che il suo incubo è davvero finito. Intanto prego per tutti, connazionali e non, inermi e innocenti travolto da questo assurdo conflitto".

Da qualche anno Miglietta vive a Bucha dove, negli ultimi giorni, sono proseguiti incessanti i bombardamenti. L'imprenditore e la moglie hanno fatto avanti e indietro dai rifugi. L'ambasciata italiana a Kiev, che aveva contattato, gli aveva offerto rifugio ma raggiungerla era troppo pericolosa. I bombardamenti hanno reso la vita impossibile: l'acqua ha pian piano smesso di uscire dai rubinetti, elettricità e riscaldamento sono saltati, i supermercati sono vuoti. Adesso si è allontanato da quell'inferno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore torinese rimasto bloccato sotto i bombardamenti in Ucraina, ma oggi è riuscito a partire
TorinoToday è in caricamento