menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Luiste Roberto

Foto di Luiste Roberto

La Pietà e "Generazione Boh": lo strano manifesto comparso a Porta Nuova

L'ennesima provocazione artistica

La Pietà di Michelangelo, su cui si innesta un disegno in stile fumetto, e la scritta "Generazione BHO CoNpassione", il tutto su sfondo rosa: è lo strano manifesto illuminato comparso lunedì sera 2 aprile davanti a Porta Nuova. Ancora una volta a Torino entrano in azione gli "urban artist", con l'ennesima falsa locandina che intende provocare una riflessione sulla società attuale. 

I precedenti a Torino, tra satira politica e sociale

Nei mesi e negli anni scorsi, più volte sono stati avvistati strani manifesti, locandine modificate e false pubblicità. Provocazioni artistiche che si possono dividere in due categorie: quelle di satira politica e quelle di critica alla società. Nella categoria della satira politica vanno inserite "opere" come quelle rivolte a rappresentanti di tutti i partiti, da Fassino a Gasparri, dalla Mussolini ad Adinolfi, e negli ultimi anni in particolare Beppe Grillo e la sindaca Appendino

Nella categoria della satira di costume vanno invece inseriti falsi manifesti come quello che prendeva di mira i no-vax o quello che se la prendeva con le persone "fintissime". E anche quest'ultimo dedicato alla "Generazione Bho" fa parte di questa corrente di arte metropolitana.

Gli autori dell'opera

Lo sfondo rosa del manifesto dedicato alla "Con... passione" dei giovani, comparso in piazza Carlo Felice, ha fatto pensare che dietro questo finto manifesto possa esserci "mister Pink", la persona che qualche mese fa colorava di rosa qualunque cosa, dalle cabine telefoniche alle fontane. Ma in realtà è probabile che gli autori di questa "irruzione" artistica siano gli stessi dei precedenti sulla "scuoletta" di Orbassano e sulla "generazione di plastica".

Generazione Bho falso manifesto Porta Nuova 2-2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento