menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gay Pride, Sel vuole la partecipazione di Piero Fassino alla parata del 27 giugno

Il capogruppo Michele Curto ha auspicato la presenza del primo cittadino alla parata del 27 giugno: "E' importante, affinché la Città non perda terreno sul tema dei diritti"

Si avvicina il Gay Pride di Torino. E la richiesta del capogruppo di Sel in Consiglio Comunale, Michele Curto, è quella che vorrebbe il sindaco Piero Fassino in prima fila il 27 giugno per le strade della città. "La sua presenza sarebbe importante perchè la Città non perda terreno sul tema dei diritti" ha dichiarato Curto a margine della presentazione della kermesse in Commissione. E alla proposta hanno aderito con entusiasmo anche Maurizio Trombotto (Sel) , Chiara Appendino (M5S) e Silvio Viale vice capogruppo radicale del Pd.

Michele Curto ha, in questa occasione, espresso soddisfazione per quanto la città sta facendo in tema di diritti e ha auspicato la presenza del sindaco alla parata che quest'anno partirà da via Cibrario alle ore 16 con lo slogan "Orgoglio e pregiudizi", affinché Torino "esprima con sempre più forza quanto sia importante il riconoscimento dei diritti per tutti e tutte".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento