menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gallerie pericolose sulla Torino-Bardonecchia, indagati tre funzionari

Le ipotesi di reato sono attentato alla sicurezza dei trasporti e omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro relativamente allo stato di sicurezza di due gallerie stradali di Avigliana

Gallerie pericolose in provincia di Torino, interviene il pm Guariniello. Tre funzionari della Sitaf, l'azienda che gestisce l'autostrada Torino-Bardonecchia, sono stati indagati in stato di libertà.

Le ipotesi di reato sono di attentato alla sicurezza dei trasporti e omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro relativamente allo stato di sicurezza di due gallerie stradali di Avigliana. Si tratta della 'Antica di Francia' e della 'Monte Cuneo', che costituiscono quasi completamente la variante alla ex strada statale 589, che è però gestita dalla società autostradale.

L'apertura risale al 2 aprile 2007, ma le gallerie non sono munite di sistemi antincendio funzionanti (presenti ma non funzionanti della sola 'Monte Cuneo'), colonnine di Sos (presenti ma fuori servizio), vie di fuga, impianto radio per comunicazioni remote, cavo termosensibile, sorveglianza di sorveglianza delle porte delle centrali di ventilazione, sistemi di telegestione o telecontrollo. Si tratta - fa sapere la procura - di dotazioni di sicurezza minime previste da una circolare dell'Anas del 1999, in assenza delle quali le gallerie non potrebbero essere aperte.


Il pubblico ministero Raffaele Guariniello ha scritto così al Ministero delle infrastrutture, ai vigili del fuoco e all'Anas, chiedendo che la situazione venga risolta al più presto. L'Anas, alcuni giorni fa, ha risposto al magistrato dicendo che provvederà alla messa in sicurezza delle due gallerie. (ANSA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento