rotate-mobile
Cronaca Bardonecchia

Gallerie non a norma, non è prevista la chiusura preventiva

Il Ministero precisa la richiesta, fatta nei giorni scorsi, di adeguare le quattro gallerie innalzandole e allargandole. "Non vi è un termine di 15 giorni, ma deve essere soddisfatta con la massima rapidità"

L'adeguamento delle quattro gallerie dell'autostrada A32 Torino-Bardonecchia non va fatto subito, "non vi è un termine di 15 giorni, ma la richiesta deve essere soddisfatta con la massima rapidità". Lo afferma il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sottolineando che non è prevista la chiusura al traffico dell'autostrada ma solo l'adozione di misure necessarie per la sicurezza della circolazione dei veicoli. La Commissione permanente per le Gallerie del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici - sottolinea il Ministero in una nota - nella lettera inviata il 20 ottobre scorso all'Anas, all'Ispettorato di Vigilanza delle Concessioni autostradali e alla Sitaf sullo stato delle procedure di collaudo delle gallerie e degli impianti idrici antincendio dell'autostrada A32 ha chiesto alla Sitaf di "regolarizzare gli atti in questione con la massima rapidità possibile, eseguendo le opere necessarie per assicurare la conformità delle opere realizzate alle prescrizioni del progetto approvato".


La Commissione - sottolinea il Ministero - non ha "imposto per tale incombenza il termine di 15 giorni. Entro tale termine di 15 giorni, invece, l'Ispettorato di Vigilanza delle Concessioni autostradale dovrà comunicare alla Commissione il programma delle misure da assumere, caso per caso, per giungere alla regolarizzazione della situazione". (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gallerie non a norma, non è prevista la chiusura preventiva

TorinoToday è in caricamento