Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Piazza Cavallero, 11

Carro attrezzi come ariete per i furti ai bancomat, sgominata una banda

I ladri sono quattro soggetti di etnia rom e sospettati di almeno undici colpi, tre dei quali a Rivoli, Orbassano e Rivalta

Prima andavano a rubare i carri attrezzi dopodiché, una volta scelta la banca da colpire, usavano i veicoli come arieti per rompere l'apparato del bancomat, dandosi poi alla fuga verso i campi.

I ladri in questione sono quattro soggetti di etnia rom, fermati nelle prime ore di questa mattina dagli agenti della polizia giudiziaria del Piemonte e della Valle d'Aosta – in collaborazione con il commissariato di Rivoli – e gravemente indiziati di numerosi furti aggravati eseguiti mediante la tecnica della cosiddetta “spaccata” dello sportello bancomat. Sarebbero almeno undici i colpi sospettati, due dei quali ai danni di istituti di credito a Orbassano – sito Interporto – e Rivalta di Torino, nei mesi di dicembre 2015 e gennaio 2016.

<<CARRO ATTREZZI COME ARIETE: ECCO LE IMMAGINI>>

Tutti e quattro – con alle spalle precedenti di polizia per reati contro il patrimonio – sono stati sottoposti a fermo. I provvedimenti scaturiscono da un’attività investigativa iniziata dopo un primo colpo all’Unicredit di Rivoli, in piazza Cavallero, avvenuto il 3 maggio 2015. In quell’occasione, l’apparecchiatura era stata sradicata dopo ripetuti colpi inferti con la parte posteriore di un carro attrezzi, per poi essere agganciata con il cavo di acciaio del verricello. Lo stesso modus operandi era avvenuto in altri furti nelle province di Torino, Cuneo e Vercelli. Alla fine, prelevato il denaro, il carro attrezzi con relativo bancomat veniva abbandonato in aperta campagna.

Nonostante i ladri siano tutti maggiorenni – rispettivamente di 36, 35, 21 e 19 anni – per i loro colpi si servivano di alcuni soggetti under-18, attualmente indagati, ai quali veniva ordinato anche di guidare i veicoli. Due dei responsabili sono stati presi a Torino – in zona Mirafiori – e Chieri, mentre i restanti nel Milanese, dal momento che le indagini sono state condotte anche dai carabinieri di Monza. Tra danni a strutture e refurtiva, il totale stimato supera il milione di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carro attrezzi come ariete per i furti ai bancomat, sgominata una banda

TorinoToday è in caricamento