Armati di pistola assalgono la direttrice e rubano alle poste 10mila euro

Hanno atteso che la direttrice aprisse la porta, poi minacciandola con una pistola sono entrati e si sono fatti consegnare il contenuto della cassa, circa 10mila euro

Stava aprendo la porta principale dell'ufficio postale in cui lavora quando due banditi, armati di pistola, l'hanno assalita e costretta a farli entrare.

Il triste episodio si è verificato nella mattinata di lunedì all'ufficio postale di Cafasse, in provincia di Torino. I due malviventi, muniti di pistola e col volto coperto da una sciarpa, hanno atteso l'arrivo della direttrice. Quando questa ha cercato di aprire la porta dell'edificio, le sono arrivati alle spalle e l'hanno minacciata costringendola a farli entrare.

Con l'arma puntata addosso, la direttrice ha aperto la cassa ed ha consegnato ai due malviventi il contenuto, circa 10mila euro. Intascato il bottino, i banditi sono poi velocemente fuggiti a bordo di una vecchia Fiat Uno, rubata il giorno prima a Torino.

Illesa la donna che, malgrado lo spavento, ha subito dato l'allarme. Sull'accaduto indagano i carabinieri di Venaria: secondo la testimonianza della direttrice i due erano italiani, ma la stessa non avrebbe riconosciuto particolari inflessioni dialettali.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • Funghi, come raccoglierli in sicurezza

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

Torna su
TorinoToday è in caricamento