Cronaca Rivoli

Ruba 26mila euro di telefoni per portare la ragazza a cena, arrestato

I furti ripetuti servivano al ragazzo per accontentare la fidanzata: cenette, viaggi e weekend fuori porta, erano troppo costosi per uno stipendio da dipendente

In poco più di sette mesi ha rubato 70 telefoni e smartphone per un totale di quasi 26mila euro.

Protagonista Alessandro C., 31 anni di Casellette, addetto vendite in un negozio di telefonia all'Auchan di Rivoli che per soddisfare la fidanzata esigente, ha cominciato ad arrotondare il bilancio di fine mese sottraendo, poco alla volta, i cellulari dal suo negozio.

I furti erano iniziati ad ottobre, ma i responsabili se ne sono accorti solo qualche mese più tardi, quando è stato il momento di fare l'inventario di fine anno.
Alessandro C., è stato individuato grazie ad una microtelecamera, nascosta su consiglio dei carabinieri di Rivoli, nella saletta riservata da cui sparivano gli smartphone.

I furti ripetuti servivano al ragazzo per accontentare la fidanzata: cenette, viaggi e weekend fuori porta, erano troppo costosi per uno stipendio da dipendente.

I carabinieri hanno altresì individuato le persone a cui il responsabile aveva venduto i cellulari: la maggior parte del bottino era stata, infatti, rivenduta ad un soggetto che si occupava di commercio online e che aveva attivato un vero e proprio sistema di ordinazioni su misura

In totale, i carabinieri hanno denunciato 5 acquirenti e tratto agli arresti domicaliari il ladro per ricettazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba 26mila euro di telefoni per portare la ragazza a cena, arrestato

TorinoToday è in caricamento