Cronaca

Colpo grosso dei ladri di rame nella centrale elettrica: rubati cavi per 200mila euro

Nessun danno all'operatività

La centrale di regione Combe a Piossasco

Dieci chilometri di cavi di rame, per un valore stimato di circa 200mila euro, sono stati rubati da una centrale elettrica di Piossasco, in regione Combe, probabilmente nell'ultimo fine settimana. I gestori se ne sono accorti la mattina di martedì 28 gennaio 2020.

L'operatività della centrale non ha avuto alcun danno e probabilmente anche per questo nessuno si è accorto di nulla fino a quando, nel corso di un controllo, sono stati aperti i magazzini in cui erano stati stoccati i cavi.

Sul caso sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia di Moncalieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo grosso dei ladri di rame nella centrale elettrica: rubati cavi per 200mila euro

TorinoToday è in caricamento