rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Tre ultrasessantenni assaltano il Postamat e tentano di fuggire con 30mila euro: arrestati

La banda era anche in possesso di un disturbatore di frequenze, bande chiodate a quattro punte, maschere, guanti e attrezzi da scasso e targhe contraffatte 

Questa mattina alle 5.30 tre ultrasessantenni hanno sfondato, con un’auto rubata, la vetrata dell’ufficio postale di Garessio (Cn) e fatto saltare il Postamat con dell’esplosivo utilizzando la tecnica della “marmotta”.

Sono riusciti a impossessarsi del denaro contenuto all’interno del bancomat, oltre 30mila euro, ma sono stati subito intercettati dai carabinieri del comando provinciale di Torino, in collaborazione con i colleghi di Mondovì, già in area per contrastare episodi delittuosi dello stesso genere messi in atto nell’ultimo periodo al confine delle province di Torino e Cuneo.

I tre sono stati arrestati in flagranza di reato e l’intera refurtiva è stata recuperata. La banda era anche in possesso di un jammer (disturbatore di frequenze), bande chiodate a quattro punte, maschere, guanti, attrezzi da scasso e targhe contraffatte.

Sul posto è intervenuta, per mirati rilievi tecnici, anche l'Aliquota Artificieri del Nucleo Investigativo di Torino, che ha trovato, a casa di uno dei 3 arrestati, un'ulteriore “marmotta” già pronta all’uso e vari candelotti pirotecnici da svuotare, per preparare dispositivi esplosivi. 

In corso indagini e approfondimenti finalizzati a verificare riconducibilità alla banda di ulteriori episodi delittuosi verificatisi nelle province di Torino e Cuneo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre ultrasessantenni assaltano il Postamat e tentano di fuggire con 30mila euro: arrestati

TorinoToday è in caricamento