La banda del palanchino non si ferma più: preso di mira un altro negozio

Bottino estremamente misero

Il parrucchiere Gi&Gi Capelli di via Salbertrand

Ancora un colpo per la banda del palachino che da inizio anno attanaglia i commercianti di borgata Parella. Dopo i due ristoranti colpiti la notte di lunedì 13, la notte di mercoledì 16 gennaio 2020 è stata la volta del negozio di parrucchieri Gi&Gi di via Salbertand 81.

I ladri, come al solito, hanno forzato la porta e hanno fatto ingresso nell'esercizio, da cui hanno portato via soltanto alcune monetine contenute in un mobiletto. Più grave il danno alla struttura.

I titolari provvederanno in questi giorni a sporgere denuncia.

foto sotto da Facebook di Silvia Alé

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

porta-parrucchiere-via-salbertrand-forzata-banda-palanchino-200116-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Elezioni comunali 2020 a Moncalieri: Montagna trionfa al primo turno

  • Investito dalla sua auto dopo avere dimenticato di inserire il freno a mano: è grave

  • Elezioni 2020, in 23 comuni del Torinese i cittadini sceglieranno il sindaco e il consiglio comunale

  • La denuncia: "Aggredito dal vigilante del supermercato perché mi sono abbassato la mascherina"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento