Corso Principe Eugenio, giovane ferma 50enne che sta rubando una macchina

Tra i due è nata una rissa, al termine della quale il ladro è stato arrestato dai poliziotti

Quando lo ha visto rubare un’auto è immediatamente intervenuto per fermarlo. Tra i due è quindi scoppiata una violenta rissa, al termine della quale il malvivente è stato consegnato alle forze dell’ordine.

Tutto è accaduto ieri pomeriggio in corso Principe Eugenio, quando un uomo di 35 anni si è accorto che un signore di mezza età stava cercando di rubare una Fiat Panda dopo averne danneggiato i nottolini delle portiere e del motorino di avviamento.

Subito il 35enne è corso per fermarlo ma, per tutta risposta, il malvivente ha reagito cercando di colpirlo con la forbice da elettricista che aveva in mano. I due hanno iniziato a picchiarsi con violenza e, durante la colluttazione, sono riusciti persino a rompere la vetrina di un negozio. In quel momento, alcuni passanti che transitavano nelle vicinanze si sono precipitati in soccorso del giovane e lo hanno aiutato a trattenere il ladro che, in uno scatto d’ira, ha rotto il vetro di un portone e danneggiato lo specchietto laterale di un’altra macchina parcheggiata lì vicino.

Una volta bloccato definitivamente, il malvivente – un italiano di 50 anni – è stato consegnato agli agenti di polizia, che lo hanno arrestato per rapina oltre a recapitargli denunce per lesioni aggravate, danneggiamento e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli. Infatti, dalla perquisizione è emerso come egli avesse addosso un coltello multiuso e una seconda forbice da elettricista. Non solo. Da ulteriori accertamenti i poliziotti hanno scoperto diversi precedenti penali a suo carico, tra cui anche uno per porto d’armi abusivo.

Per quanto riguarda le condizioni del giovane, al termine della rissa egli ha riportato solo alcune ferite lievi. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

Torna su
TorinoToday è in caricamento