menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Rubavano poi inviavano ai loro “abbonati” le pagine (a pagamento) dei giornali: tre denunciati

Intercettavano i pdf destinati a chi compra le versioni digitali dei quotidiani

 Scoperto un vero e proprio furto di notizie messo a segno da alcuni hacker che diffondevano via cellulare, tramite pdf, le copie dei giornali ai propri “abbonati”. Fino ad ora sono state denunciate tre persone, tra cui un 44enne di Moncalieri, ma i nomi della lista potrebbero salire. Non rischiano solo i componenti della banda, ma anche a chi ha preferito leggere le notizie fornite da loro.

Gli hacker entravano in azione nel cuore della notte per ottenere la versione digitale dei giornali e smistarla, con un click, a centinaia di persone in Italia e anche all’estero. Agli “abbonati” arrivava il Pdf del giornale preferito.   

Gli agenti della Polizia postale sono stati per quasi quattro mesi sulle tracce dei rapinatori di notizie. Li hanno inseguiti e hanno atteso il primo errore. Due dei tre denunciati chiedevano agli iscritti il pagamento di una quota mensile: massimo due euro per ottenere tutte le maggiore testate italiane.  

Notizie in cambio di “Like”

Il 44enne di Moncalieri, invece, non chiedeva soldi perché aveva escogitato un altro metodo di guadagno tramite i like su Facebook. Chi voleva avere i giornali gratis doveva prima lasciare il suo “Mi piace” su una specifica pagina e a quel punto poteva ottenere il link per il download di notizie a costo zero. I “Mi piace” servivano a rendere più forte la pagina Facebook creata dall’hacker che avrebbe potuto poi sfruttarla per finalità commerciali.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento