menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri con la refurtiva, che è stata riconsegnata

I carabinieri con la refurtiva, che è stata riconsegnata

Svaligiano una macelleria forzando la cassaforte: bottino da 75mila euro, ma vengono presi

"Sono i nostri averi di famiglia"

In una sola notte avevano rubato 60mila euro in contanti e 15mila in gioielli ma sono stati intercettati da una pattuglia dei carabinieri che in questo periodo estivo hanno intensificato i controlli nelle località montane. Così, alle 3,30 di oggi, in via Roma a Chialamberto, un 45enne italiano residente a Cantoira è stato arrestato e la sua compagna 39enne, anche lei italiana, è stata denunciata.

A insospettire i militari dell'Arma è stata la loro auto, una Peugeot, che procedeva lentamente e a fari spenti. Il controllo ha fatto emergere tutta la refurtiva e anche attrezzi idonei per lo scasso. La refurtiva proveniva da una macelleria della zona in cui era custodita, ed era stata forzata, una cassaforte.

"Sono tutto quello che abbiamo - si sono giustificati i due -, sono i risparmi di famiglia". Peccato che non fossero della loro famiglia ma di quella dei derubati, che hanno ringraziato quando si sono visti riconsegnare il tutto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento