Sette agnellini rubati e macellati clandestinamente per la Pasqua, i loro resti gettati in un campo

Proprietario ignaro di tutto

immagine di repertorio

Sette agnellini sono stati rubati dall'azienda agricola Cascina Amaveglia di Volpiano e macellati clandestinamente per essere serviti su qualche tavola per la Pasqua. I loro resti sono stati gettati nelle campagne circostanti. La scoperta è stata fatta dalla proprietaria del terreno, una 65enne residente a Brandizzo, la mattina di sabato 20 aprile 2019.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immediatamente è partita la denuncia ai carabinieri e sul posto sono intervenuti anche i sanitari dell'Asl To4. Grazie a loro controlli si è riusciti a risalire alla cascina dove si trovavano gli agnellini. Il proprietario, che abita a Cuorgné, aveva appena scoperto il furto e ha formalizzato la denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Piemonte riaperto da mercoledì in entrata e uscita, stop all'obbligo di mascherine all'aperto

  • Tragedia lungo la statale: scooter e moto si scontrano, morte due persone

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Tempesta sul Torinese: zone allagate, paesaggi imbiancati e numerosi disagi

  • Allarme in casa: bambino di 10 anni gravemente ustionato mentre fa un esperimento per la scuola

Torna su
TorinoToday è in caricamento