Sette agnellini rubati e macellati clandestinamente per la Pasqua, i loro resti gettati in un campo

Proprietario ignaro di tutto

immagine di repertorio

Sette agnellini sono stati rubati dall'azienda agricola Cascina Amaveglia di Volpiano e macellati clandestinamente per essere serviti su qualche tavola per la Pasqua. I loro resti sono stati gettati nelle campagne circostanti. La scoperta è stata fatta dalla proprietaria del terreno, una 65enne residente a Brandizzo, la mattina di sabato 20 aprile 2019.

Immediatamente è partita la denuncia ai carabinieri e sul posto sono intervenuti anche i sanitari dell'Asl To4. Grazie a loro controlli si è riusciti a risalire alla cascina dove si trovavano gli agnellini. Il proprietario, che abita a Cuorgné, aveva appena scoperto il furto e ha formalizzato la denuncia.

Potrebbe interessarti

  • Scarafaggi in casa? Ecco come allontanarli

  • Come vestirsi ad un matrimonio estivo? Tutti i consigli, dall'abito agli accessori

  • Auto sui binari del tram

  • Festival musicali: la guida ai concerti dell'estate 2019 a Torino e in Piemonte

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita gettandosi dal balcone: muore un uomo

  • Si toglie la vita con un colpo di pistola: aveva solo 30 anni

  • Scontro tra auto e moto sul rettilineo: morto giovane centauro

  • Addio a Max e alla sua passione per i motori, il ricordo degli amici

  • Perdono il controllo dell'auto all'incrocio e ne centrano altre due: feriti

  • Violenta grandinata in tutta l'area metropolitana: chicchi di diversi centimetri

Torna su
TorinoToday è in caricamento