Sette agnellini rubati e macellati clandestinamente per la Pasqua, i loro resti gettati in un campo

Proprietario ignaro di tutto

immagine di repertorio

Sette agnellini sono stati rubati dall'azienda agricola Cascina Amaveglia di Volpiano e macellati clandestinamente per essere serviti su qualche tavola per la Pasqua. I loro resti sono stati gettati nelle campagne circostanti. La scoperta è stata fatta dalla proprietaria del terreno, una 65enne residente a Brandizzo, la mattina di sabato 20 aprile 2019.

Immediatamente è partita la denuncia ai carabinieri e sul posto sono intervenuti anche i sanitari dell'Asl To4. Grazie a loro controlli si è riusciti a risalire alla cascina dove si trovavano gli agnellini. Il proprietario, che abita a Cuorgné, aveva appena scoperto il furto e ha formalizzato la denuncia.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

  • Viene travolta da un'auto mentre attraversa la strada: è grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento