Cronaca

Ruba i libri legati ai No Tav, denunciato per furto Daniele Pepino

Il figlio del noto magistrato Livio è stato incastrato dalle telecamere del negozio

Daniele Pepino ripreso dalle telecamere

Fermato mentre tentata di uscire dal negozio con undici copie di libri appartenenti al mondo No Tav.

Con questa accusa è stato fermato Daniele Pepino, 40 anni, il figlio dell'ex magistrato Livio Pepino.

L’uomo era entrato in un esercizio commerciale di Oulx, nascondendo nel giaccone due opere legate ai No Tav: “Un viaggio che non promettiamo breve”di Wu Ming (che parla di 25 anni di lotte del Movimento) e “Fuori dal tunnel”.

A denunciare Pepino è stato il librario che ha presentato denuncia ai carabinieri di Susa. Circa 150 euro il valore della merce rubata.

I militari hanno identificato Pepino grazie ai filmati delle telecamere di zona e degli impianti di videosorveglianza.  Oltre che alla targa del suo furgone.

Il ladro di libri collabora anche come editor per le edizioni “Tabor”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba i libri legati ai No Tav, denunciato per furto Daniele Pepino

TorinoToday è in caricamento