Ladri senza cuore: portano via il defibrillatore destinato a salvare vite

L'appello per restituirlo

Il furto del defibrillatore in via Stradella

Ladri in azione nella sede del Servizio emergenza anziani (Sea) di via Stradella 203 nella notte di ieri, giovedì 23 aprile 2020. I malviventi, evidentemente senza alcuno scrupolo, hanno portato via un defibrillatore Philips che potrebbe essere utile a salvare delle vite.

“Un atto vile”, dichiara Marcello Segre, presidente dell’associazione italiana Cuore e Rianimazione Lorenzo Greco onlus -. Tutti i defibrillatori sono registrati nel portale Regione Piemonte per l’eventuale utilizzo anche in caso di soccorso e quindi non hanno un mercato essendo tracciati e facilmente riconducibili al proprietario. Confidiamo nelle forze dell’ordine che come in recenti casi sono riusciti a risalire agli autori del gesto vigliacco. Chiediamo un pentimento e quindi di restituire l’apparecchiatura che può salvare delle vite invitando chiunque ne abbia notizie a informare tempestivamente le autorità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento