Ruba un cellulare e chiede (ben) 20 euro per la restituzione: arrestato

Furto in uno studio medico

immagine di repertorio

Venti euro per la restituzione di un telefono cellulare che aveva rubato alla segretaria di uno studio medico della città. Sono quelli richiesti da un italiano di 40 anni che è stato arrestato per estorsione dai carabinieri della tenenza di Nichelino, dove è avvenuto l'episodio e dove risiede l'autore del ricatto, a fine agosto 2018.

L'uomo era riuscito a intrufolarsi nello studio e ad arraffare l'apparecchio senza che la proprietaria se ne accorgesse. Poco dopo era riuscito a contattarla chiamando lo studio medico e aveva richiesto la non straordinaria somma, concordando un appuntamento per la restituzione. Qui, però, si sono presentati i carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento