Ruba un cellulare e chiede (ben) 20 euro per la restituzione: arrestato

Furto in uno studio medico

immagine di repertorio

Venti euro per la restituzione di un telefono cellulare che aveva rubato alla segretaria di uno studio medico della città. Sono quelli richiesti da un italiano di 40 anni che è stato arrestato per estorsione dai carabinieri della tenenza di Nichelino, dove è avvenuto l'episodio e dove risiede l'autore del ricatto, a fine agosto 2018.

L'uomo era riuscito a intrufolarsi nello studio e ad arraffare l'apparecchio senza che la proprietaria se ne accorgesse. Poco dopo era riuscito a contattarla chiamando lo studio medico e aveva richiesto la non straordinaria somma, concordando un appuntamento per la restituzione. Qui, però, si sono presentati i carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento