Cronaca Barriera di Milano / Largo Giulio Cesare

La richiesta di una sigaretta, un abbraccio e poi il tentato furto del cellulare: arrestato

Fermato dagli agenti del Commissariato Barriera Milano

Immagine di repertorio

Un furto commesso con molta destrezza, ma una fuga finita davvero male per un marocchino di 29 anni successivamente arrestato dagli agenti del Commissariato Barriera Milano.

Poco dopo l’una di notte sabato 22 giugno, mentre transitavano in Largo Giulio Cesare, i poliziotti sono stati avvicinati da uno straniero che ha indicato loro un uomo che poco prima aveva tentato di rubargli il cellulare. 

La vittima stava tornando a casa quando era stata raggiunta dal 29enne che, con fare amichevole, gli aveva prima chiesto una sigaretta, poi lo aveva abbracciato e infine si era allontanato a passo spedito. 

Solo in quel momento l’uomo si è reso conto di essere stato derubato del cellulare e ha ricorso il ladro il quale, vistosi raggiunto, ha lasciato cadere a terra lo smartphone con conseguente danneggiamento del display. Proprio in quel momento transitava la volante della Polizia di Stato che, ricevuta l’indicazione della vittima, ha fermato l’autore del gesto dopo un breve inseguimento in via Sesia angolo corso Palermo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La richiesta di una sigaretta, un abbraccio e poi il tentato furto del cellulare: arrestato

TorinoToday è in caricamento