menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I ladri derubano la bocciofila e festeggiano con i gelati

I ladri hanno sfondato la recinzione e si sono portati via 160 bocce, un televisore, altoparlanti e infine anche una cinquantina di gelati. Che hanno mangiato appena finito il colpo

Vi si sono introdotti sfondando la cancellata in cemento della ferrovia, e poi hanno arraffato quello che potevano. E la sorpresa l’hanno poi avuta gli anziani della bocciofila La Tampa, in via Tommaso Villa, ieri mattina: quando uno di loro ha aperto il circolo, si è accorto che qualcuno si era introdotto facendo man bassa di tutto. Proprio di tutto: all’appello mancano infatti ben 80 paia di bocce (160 in totale), un televisore, degli altoparlanti, e anche una cinquantina di gelati. I ladrfurto bocciofila La Tampa - foto GCavalloi non si sono fatti mancare niente: e i gelati se li sono mangiati (forse non tutti e 50) nel cortile della bocciofila, dove gli anziani hanno trovato la mattina numerose confezioni scartate.

“E’ un bel guaio – ammette Giovanni Lombardo, gestore della bocciofila – i ladri han portato via materiale costoso: solo le bocce sono circa 1000 euro”. E poi c’è la staccionata della ferrovia da rifare: i ladri si sono introdotti nella Tampa divelgendo la recinzione, camminando per qualche centinaio di metri a raso della ferrovia, con il rischio di essere investiti. Il consigliere della Circoscrizione Nove Cesare Carbonari, venuto a conoscenza del fatto, spiega: “Cercheremo di far riparare la recinzione”.

Inevitabile è stato l’arrivo dei carabinieri, ieri mattina: ma trovare i responsabili non sarà facile. Le bocce, d’altronde, vengono vendute a peso sul mercato nero per essere fuse: e a quel punto rintracciarle è impossibile. Gli anziani sono scoraggiati: “Non è la prima volta che succede, è già accaduto tre volte in un anno. Due volte ci hanno rubato le bocce dagli armadietti, e una volta hanno addirittura sfondato il muro della casetta per poter rubare le poche cose che potevano trovare. La situazione non può continuare ad andare avanti in questo modo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento