Ladri di bici sfondano la vetrina e fuggono, inseguiti da un passante

Il furgone dei banditi è stato inseguito da un automobilista di passaggio ed abbandonato nelle campagne prima che i carabinieri potessero raggiungerlo

Con un furgone sfondano la vetrina del negozio, sottraggono 13 biciclette e si danno alla fuga. L'episodio si è verificato la notte scorsa presso l'esercizio commerciale Sosso Bike, al Bivio di Frossasco.

I malviventi, a bordo di un furgone, hanno infranto la vetrina del negozio, si sono impossessati di 13 due ruote e le hanno caricate sulla vettura per poi fuggire. L'urto non è passato inosservato al gestore della vicina sala giochi che ha assistito a tutta la scena dalle telecamere di video-sorveglianza ed ha chiamato i carabinieri.

Scattato l'allarme e diramati i connotati del furgone, questo è poi stato ritrovato nelle campagne limitrofe grazie ad un automobilista di passaggio. Questo, infatti, ha notato la vettura incriminata rimettersi in strada ed ha deciso di seguirla fino al territorio di Airasca, dove furgone e bici sono stati abbandonati per permettere ai banditi di fuggire a piedi prima che i carabinieri potessero raggiungerli.

Il furgone è stato recuperato e le bici restituite al proprietario del negozio.

Potrebbe interessarti

  • Scarafaggi in casa? Ecco come allontanarli

  • Come vestirsi ad un matrimonio estivo? Tutti i consigli, dall'abito agli accessori

  • Auto sui binari del tram

  • Festival musicali: la guida ai concerti dell'estate 2019 a Torino e in Piemonte

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita gettandosi dal balcone: muore un uomo

  • Scontro tra auto e moto sul rettilineo: morto giovane centauro

  • Violenta grandinata in tutta l'area metropolitana: chicchi di diversi centimetri

  • Due torinesi muoiono in un incidente negli Stati Uniti: investiti da un tir dopo la caduta in moto

  • Addio a Max e alla sua passione per i motori, il ricordo degli amici

  • Perdono il controllo dell'auto all'incrocio e ne centrano altre due: feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento