Ai domiciliari, ma impegnato a forzare i nottolini delle portiere: arrestato topo d’auto

Una residente ha visto e segnalato la presenza dell’uomo nella via

Immagine di repetorio

Si aggirava indisturbato tra le auto parcheggiate via Cigna, forzando i nottolini delle portiere, ma è stato notato da una residente che ha visto la scena dal balcone della propria abitazione.

Grazie alla chiamata al 113 effettuata dalla donna, venerdì sera, 17 gennaio, gli agenti della Squadra Volante della Polizia di Stato sono intervenuti sul posto e hanno arrestato un cittadino marocchino di 32 anni: nella tasca del giubbotto aveva un cacciavite e una torcia a led.

Nel corso di ulteriori accertamenti, i poliziotti scoprono che l’uomo è sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Alla luce dei fatti, il 36enne viene arrestato per evasione e tentato furto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Tragedia a Torino: uomo si toglie la vita gettandosi nel Po

Torna su
TorinoToday è in caricamento