rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Via Acqui

Falsa rapina inscenata con la colf: "Ma ci hanno rubato tutto il bottino"

L'incredibile spiegazione dei ladri

"Abbiamo lasciato la refurtiva in un buco vicino al campo nomadi di via Germagnano ma siamo stati derubati". E' la versione dei quattro arrestati di fine febbraio 2018 per la falsa rapina, in realtà un maxi-furto in abitazione, avvenuta in via Acqui nel maggio 2017.

La circostanza è ora al vaglio dei carabinieri della compagnia San Carlo, che già hanno indagato sul colpo.

Intanto i quattro arrestati, tra cui la colf della famiglia risultata complice nel furto, hanno confessato davanti al gip Ambra Cerabona.

I quattro hanno detto di essersi resi conto della sparizione della refurtiva cinque giorni dopo il colpo, quando uno di loro era andato a recuperarla senza però trovare nulla.

Oltre che la refurtiva sparita, i carabinieri stanno cercando di capire se i quattro avessero anche altri complici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsa rapina inscenata con la colf: "Ma ci hanno rubato tutto il bottino"

TorinoToday è in caricamento