Cronaca San Salvario / Corso Raffaello

Non fa in tempo a rivendere la bici rubata (da 2mila euro): ladro arrestato grazie alle segnalazioni

Due i furti all'interno di uno stabile. Un’altra bici venduta pochi istanti prima per acquistare dello stupefacente

Immagine di repertorio

Vende subito una delle due bici rubate, ma la seconda che vale 2mila euro non riesce a piazzarla perché gli agenti lo intercettano mentre cerca la ruota da sostituire a quella mancante.  

È domenica pomeriggio, 20 giugno, al 112 NUE arriva una segnalazione dai residenti di uno stabile di corso Raffaello relativa al furto di due biciclette, entrambe assicurate alla rastrelliera del palazzo tramite delle catene. Una è stata asportata completamente mentre dell’altra rimane ancorata alla rastrelliera solo la ruota.

Immediatamente scattano le ricerche dell’autore del fatto. Poco dopo gli agenti della Squadra Volante ricevono la segnalazione relativa a un uomo che ha appena rubato la ruota di una bici legata a un palo in via Pietro Giuria. I polizotti notano la persona nascondersi all’interno di un garage di via Donizetti. L’uomo all’interno, che corrisponde esattamente alla descrizione del ricercato, cerca di negare ogni addebito ma viene trovato in possesso di una tenaglia in acciaio (utile per tranciare le catene) e di una chiave inglese (che può servire per smontare le ruote delle biciclette).

Infine, gli agenti trovano una delle bici rubate in corso Raffaello nella disponibilità di uno spacciatore di nazionalità senegalese al quale era stata venduta in cambio di stupefacente. L’altra bicicletta, del valore commerciale di 2 mila euro che il ladro stava cercando di ricomporre con un’altra ruota rubata al fine di rivenderla sul mercato “nero”, è stata anch’essa recuperata e riconsegnata al legittimo proprietario. L’autore del fatto, un cittadino italiano di 39 anni, con 10 precedenti specifici solo nell’ultimo anno, è stato arrestato per furto aggravato continuato: Il cittadino senegalese è stato indagato per ricettazione.

Altro arresto per tentato furto di una bicicletta

 Nei giorni scorso anche un 50enne italiano è stato arrestato per tentato furto aggravato dalla Polizia Ferroviaria nella stazione di Torino Porta Nuova. I poliziotti sono intervenuti nel piazzale esterno dello scalo a seguito della segnalazione, da parte dei militari dell’Esercito Italiano, di un uomo che stava rubando una bicicletta. Il 50enne è stato colto sul fatto intento a recidere con una tenaglia il cavetto d’acciaio con cui il mezzo era assicurato alla rastrelliera. Accompagnato negli Uffici della Polfer per ulteriori accertamenti, l’uomo è risultato avere a carico precedenti di polizia per reati specifici, tra cui il furto di numerose bici.   
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non fa in tempo a rivendere la bici rubata (da 2mila euro): ladro arrestato grazie alle segnalazioni

TorinoToday è in caricamento