Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca San Salvario / Corso Massimo D'Azeglio

Caccia al ladro a San Salvario. Sparito il rame a Torino Esposizioni

A denunciare i continui viavai notturni sono alcuni operai. In pochi mesi sarebbero sparite due tonnellate e mezzo di rame. Sull'argomento denuncia di Tronzano e Gaudio (Pdl)

I furti di rame non smettono di togliere il sonno a residenti e commercianti. Due tonnellate e mezzo di rame e alcuni trasformatori, infatti, sarebbero sparite nel nulla nel giro di pochi mesi.

Rapine che hanno portato a numerosi problemi all’impianto elettrico, bivacchi nei sotterranei del palazzo ed effrazioni continue. Non se la passano molto bene gli uffici del complesso fieristico Torino Esposizioni collocato in quel di San Salvario. In corso Massimo d’Azeglio, infatti, i ladri sono diventati i padroni di casa. A denunciare le spiacevoli e ripetute intrusioni notturne è il personale della struttura che si trova proprio a due passi dal parco del Valentino. I viavai notturni e diurno, stando a quanto riferito dagli interessati, sarebbero incominciati nel mese di ottobre e proseguiti fino ad alcune settimane fa.

I delinquenti – ad oggi totalmente sconosciuti - utilizzerebbero gli accessi secondari e le vie di fuga per intrufolarsi nei locali e per portare via il prezioso oro rosso. E tutto senza dare troppo nell’occhio. “Ormai siamo costretti a viaggiare con un generatore – racconta una delle vittime che preferisce rimanere nell’anonimato -. Ma la corrente ci costa parecchio. E’ davvero assurdo andare avanti così ma vista la situazione non abbiamo altra scelta”. Non solo rame però. Nei sotterranei sarebbero stati trovati anche degli avanzi di cibo, bottiglie e deiezioni umane. Oltre a centinaia di cavi spelati. Il tutto denunciato già alle forze dell’ordine.

A chiedere spiegazioni sui continui furti saranno il consigliere comunale del Pdl Andrea Tronzano e il consigliere del Pdl della circoscrizione Otto Roberto Gaudio. “Forse sarebbe il caso di capire cosa stia succedendo a Torino Esposizioni – denunciano Tronzano e Gaudio -. I furti di oro rosso stanno diventando una costante in tutta la città e proprio per questo riteniamo che le richieste di aiuto delle persone non debbano cadere nel dimenticatoio. Come invece sta succedendo”. Le forze dell’ordine, va detto, sono già alla caccia dei furbetti del rame.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia al ladro a San Salvario. Sparito il rame a Torino Esposizioni

TorinoToday è in caricamento