Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Mirafiori Sud / Via Torrazza Piemonte

L'oro rosso continua ad attirare i ladri. Nel mirino anche le parrocchie e i magazzini

Dalla periferia nord a Mirafiori Sud. I furti di rame continuano a preoccupare interi quartieri. Gli ultimi si sono verificati in via Torrazza Piemonte

Ghisa, ferro e soprattutto il rame, l’oro rosso per eccellenza. I predoni del metallo continuano a colpire, senza alcuna pietà per cose o persone. L’ultima segnalazione è arriva dal quartiere Mirafiori Sud dove sembra sia scoppiato l’allarme per i furti delle grondaie di rame. Gli ultimi episodi si sono verificati lungo via Torrazza Piemonte e via Onorato Vigliani. E ad essere presi di mira sono stati i locali della parrocchia Sant’Andrea. Locali molto frequentati dagli anziani e dai genitori della zona. I delinquenti avrebbero agito, come spesso accade in questi casi, con il favore dell’oscurità. Lasciando ai parrocchiani il giorno dopo l’amara sorpresa. Dell’incidente sono state avvertite anche le forze dell’ordine che hanno provveduto ad effettuare il mattino dopo i rilevamenti del caso.

Nella periferia sud, tuttavia, non è certo la prima volta che si verificano dei furti di questo tipo. Il rame, infatti, sta diventando sempre più prezioso. E sempre più ricercato. La sete del metallo rosso non si placa e per i ladri è arrivata persino l’ora di dare l'assalto alle grondaie. Di un luogo di culto piuttosto che di un vecchio edificio abbandonato. E nel mirino, spesso, finiscono anche magazzini e piccoli uffici. Con i piccoli imprenditori a lottare contro i danni subiti. “Più che i pochi euro che questa gente guadagna il vero problema sono i danni che noi vittime ci dobbiamo accollare – spiega un negoziante -. Ormai quello dei furti di rame è diventato un problema ingestibile e non si sa più come uscirne”.

Ma i predoni del rame sono tornati in azione anche in periferia nord. Specie nelle aree di cantiere In via Ghedini, per esempio, i ladruncoli sono riusciti nell'impresa di far sparire decine e decine di grondaie. Costringendo l’Atc a rallentare per qualche giorno i lavori di riqualificazione di alcuni edifici. “E' una vergogna – spiega il capogruppo della Lega Nord in Comune di Torino Fabrizio Ricca -. Questi balordi non si sono fatti problemi nemmeno ad assaltare una chiesa. I furti di oro rosso stanno superando ogni limite, non si può continuare a brancolare nel buio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'oro rosso continua ad attirare i ladri. Nel mirino anche le parrocchie e i magazzini

TorinoToday è in caricamento