menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoperti ladri in fuga, avevano appena caricato sul camper 200 chili di rame

A tutela della legalità nelle baraccopoli presto il Comune attiverà un primo pacchetto di provvedimenti

Questa mattina gli agenti del nucleo nomadi hanno sequestrato un ingente quantitativo di rame e fermato due persone. I civich, in servizio presso il campo di via Germagnano, hanno notato una coppia intenta a caricare del materiale su un camper. Un agente, insospettitosi, si è avvicinato e ha visto che si trattava di cavi di rame.

Avvistati i vigili, gli individui hanno chiuso il camper e tentato di allontanarsi, ma la polizia municipale è riuscita a bloccarli. Si tratta di un 24enne bosniaco e di una 20enne italiana, entrambi domiciliati nel campo nomadi di strada Aeroporto. Insieme a loro vi era un minore.

Sul camper sono stati rinvenuti oltre 200 chilogrammi di rame di cui i fermati non hanno saputo indicarne la provenienza. Il materiale e il camper sono stati posti sotto sequestro.

Nel corso dell’operazione gli agenti sono stati informati da una pattuglia di carabinieri di un furto avvenuto la notte precedente in una ditta specializzata in lavorazioni in rame presso un cantiere edile. I vigili hanno rintracciato il titolare che ha riconosciuto come proprio il materiale sequestrato e che gli è stato riconsegnato.

Soltanto martedì la sindaca Chiara Appendino ha incontrato i responsabili dell’ambiente e del welfare del Comune per intraprendere un percorso volto a ripristinare la legalità nelle baraccopoli torinesi. Nel corso della riunione si è deciso un primo pacchetto di provvedimenti che prevede un aumento del numero di telecamere e un incremento degli agenti del Nucleo Nomadi posti a presidio di quelle aree.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lady Dybala si annoia all'ombra della Mole: "A Torino non c'è molto da fare"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento