Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Assalto al "bancomat" del rame: 5 arresti e 2 denunce

Sono stati colti in flagrante dai carabinieri della compagnia di Pinerolo che li hanno fermati mentre portavano via porte in alluminio e plafoniere in rame dal sito della ex Cosmo City di Airasca

Una banda specializzata nel furto e nella ricettazione di rame. Le attività di contrasto delle attività di furto di rame dei carabinieri del Comando provinciale di Torino hanno permesso di scoprire nel 2014 un grosso giro di furti e di arrestare 56 ladri dell' "oro rosso". I furti ormai si consumano in tutti i luoghi che si prestano ad essere depredati con facilità come fabbriche dismesse, cabine elettriche, grondaie delle scuole, arredamenti dei cimiteri e perfino, spiegano i carabinieri, la pista da bob di Cesana. 

Sono stati i militari della compagnia di Pinerolo che con controlli serrati e attenti in alcune aziende ormai abbandonate hanno fermato sette persone, cinque in stato di arresto e due denunciate. La banda è stata sorpresa a rubare porte di alluminio e plafoniere in rame all'interno della Cosmo City di Airasca, un sito particolarmente amato dai predoni che l'hanno visitata in più occasioni. I militari hanno recuperato la refurtiva e potuto delineare il profilo organizzativo della banda, che svolgeva le sue attività criminali sotto il coordinamento di quello che è stato definito come "mastro". 

Gli arrestati, tra i trenta e i cinquanta anni, sono tutti residenti a Nichelino e di cittadinanza italiana. Sono altri due italiani ad essere stati denunciati a piede libero. Secondo gli inquirenti tutti i fermati potrebbero fare parte di una specializzata organizzazione criminale dedita al furto e alla ricettazione e riciclaggio di rame. Intanto le attività investigative si sono spostate verso l'individuazione dei "colletti bianchi" del riciclaggio di rame. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto al "bancomat" del rame: 5 arresti e 2 denunce

TorinoToday è in caricamento